Il mondo, non si è fermato mai un momento…

Pubblicato: 7 marzo 2007 da massitutor in droga

l mondo, non si è fermato mai un momento...E’ impossibile riconoscersi dopo tanti anni di strada e droga: un giorno ero sull’autobus linea 13 che porta a Borgo Panigale, quartiere di Bologna. Guardandomi intorno mi accorgo che tantissime cose case, fabbriche ed altro sono cambiate ed a quel punto mi è venuto da dire: guarda cambia tutto ma Dario è sempre lo stesso con la sua droga nella testa, con la sua giornata sballo. La cosa che mi colpisce ancora di più è che forse un giono quelle strutture ci saranno ancora… Dario no.
Preciso: vado spesso in posti che, da piccolo, mi hanno lasciato qualcosa di bello e regolarmente inizio a piangere perchè l’unico ragazzo, simpatico, adulto più dei suoi amici è rimasto una merda di "tossico". Penso che il mondo sia ingiusto e che faccia pagare un prezzo tropppo alto a chi non c’entra, con questo non voglio dire che se uno ruba non debba pagare ma mi riferisco ad altre cose,  mi domando: e se fossi nato in un’altro quartiere con genitori diversi? Dario sarebbbe quello che è ora? 

commenti
  1. freerigozz ha detto:

    Dario penso che se fossi nato in un altro quartiere in una città come Bologna per quello che riguarda la droga non credo sia stato diverso del resto di droga ne è piena. Io i tuoi genitori non li ho mai conosciuti, ma anche in quel caso penso sia sbagliato far cadere i nostri errori ad altri infatti non hai menomazioni. Quindi sei nato normalissimo. Quello che vedo è un Dario che ha bisogno di aiuto come noi tutti del resto quindi dobbiamo essere umili è dirlo, perchè almeno per quello che vedo al centro ce ne di gente che ti vuole bene è vuole aiutarti, è molta gente soffre quando ti vede in certe condizioni. Ma come ben sai il primo passo lo devi fare tè. Quindi non aspettare ancora è vai. CIAO

  2. Andrej77 ha detto:

    Dario almeno vedi che cose vanno avanti senza di noi. Significa che dobbiamo volere noi smettre farsi le pere e non lamentarsi dalla mattina fino sera come sarebbe bello senssa roba. Lo sai rimane solo rimboccarsi le maniche a iniziare vivere. Perchè smettere farsi le pere è solo inizio e non centra dove siamo nati perchè primo passo dobbiamo fare noi.

  3. miscaronte ha detto:

    Rimarrai indelebile sulle pagine del giornale.

  4. rollover969 ha detto:

    con la droga in testa o con testa nella droga risultato = senza testa.

  5. stefi71 ha detto:

    sai dario quante volte sono tornata a Firenze, la mia città, e come te ho visto tante cose cambiate..e mi sono detta… il mondo va avanti!
    Penso, a differenza di freerigozz, che se tu fossi nato in un altra “dimensione”, avresti potuto dare di più..non che la “colpa” sia sempre degli altri, questo no, ma forse se avessimo avuto qualche possibilità in più, avremmo dato non il nostro peggio ma il nostro meglio..chissà! e dico questo non come figlia ma come madre.
    ancora in bocca lupo per tutto STEFI

  6. stefi71 ha detto:

    e’ chiaro che, come dicono gli altri, piangersi adosso non serve..dobbiamo lottare e andare avanti…la droga adesso è solo una scusa, anche se serve per non pensare, almeno per un po’, ma la realtà prima o poi torna a farsi viva.
    Mi ricordo sempre una frase detta da una mamma di un ragazzo tossico, è un ricordo lontano, ma torna spesso nella mia memoria, una memoria ormai “stanca”…i tossici sono i martiri del nostro tempo!

  7. massitutor ha detto:

    Dario, mi è piaciuto molto il tuo racconto. Ma ti dico qui quello che ti ho detto di persona un giorno, eravamo in cucina: ti chiedo… e se i tuoi prooblemi di oggi fossero gli stessi anche se tu avessi avuto un’infanzia perfetta? Se tu fossi come sei anche avendo avuto il meglio dalla tua famiglia e dalla tua città? Sarebbe una sconfitta in più no? Dunque tienti la vita che hai perchè è l’unica e cerca di prenderla in mano duramente, per vivere intanto, che alla felicità pensiamo poi.

  8. massitutor ha detto:

    Dimenticavo anche di ricordarti di quando mi hai aiutato ad aggiustare le casse del computer, ricordi? Vedi che qualcosa di buono lo sai ancora fare?! Ci sarai ancora?

  9. anonimo ha detto:

    dario io penso che non centra dove sei nato ho genitori che hai avuto.probabilmente sei debole di carattere e sei caduto in compagnie sbagliate.dove nella tua debolezza sono riusciti a farti cadere nella merda(droga).tu sei una persona eccezzionale e sai fare tante cose, sai farti volere bene, sei speciale, tutte queste cose guardandoti dentro e riflettendo tirale fuori. hai poca autostina di te stesso, se riuscirai a guardarti dentro so che ce la puoi fare non ci vuole tanto basta volerlo.rifletti.impegnati le giornate fino a quando non arriva in momento di entrare nel centro crisi. quando alla mattina ti alzi e ti viene voglia di andare a farti cerca di resistere e mettti a dura prova la tua forza di volonta dicendo no sono piu forte io no quella merda. ciao un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...