stare bene

Pubblicato: 3 novembre 2006 da massitutor in Uncategorized

Non sò come mai oggi sto bene sopratutto di umore è strano perchè non mi succedeva da tanto.  MIA "dolcissima   persona" disperata  come vedi sono quà, per parlarti nel modo più scontato come di solito si fà. L’indirizzo dici te lo ha dato uno, ma lo cercavi già da molto, vuoi vedere che oramai sono qualcuno, e non me ne sono accorto. Vorrei gridare ai passanti che vergogna, non ti sembra un pò banale specialmente quando si ha bisogno, si ha bisogno di parlare. "DAVVERO CREDI MIO GIOVANE AMICO CHE IO POSSA DARTI QUELLO CHE NON HAI: DAVVERO CREDI CHE IN QUELLO CHE DICO TI CI RITROVI." COME MAI? Tu mi hai visto un giorno sbattermi su un palco, oh  pardon scusa in concerto ma il bello è che mi ricordi così alto così umano e così aperto. A volte sai in mezzo a tanta gente gioca un pò la suggestione, ma se serve per stare bene veramente che non sia solo un illusione. Ti saluto ma ricorda un altra volta se  dovesse capitare avvicinati ti prego io non ho scorta se hai bisogno di parlare: DAVVERO pensi mio giovane amico che io possa dirti  quello che non sai  davvero pensi che in quello che dico ti ci ritrovi "COME MAI DAVVERO PENSI CHE UN MEZZO POETA TI POSSA DIRE UNA QUALCHE VERITA’ PER CANCELLARE OGNI ANSIA SEGRETA" dici che ti servirà.

commenti
  1. Cantautorando ha detto:

    Ciao, bel blog.. sono con voi… vi sono vicino.. se voleste ognittanto legger un po’ di buona musica, ne lascerò anche per voi…
    A presto.

  2. anonimo ha detto:

    vi hanno fatti vedere sul tg3 neapolis!
    max

  3. anonimo ha detto:

    vi ho appena visto su rai tre, grande iniziativa! complimenti!
    Ste

  4. anonimo ha detto:

    A Bernardette Maria disse : ” non ti prometto la felicità in questo mondo ma nell’altro”. Per il dolore non ci sono parole, il dolore è più grande di noi e spesso ci travolge. Travolge i più deboli, che però spesso sono anche le persone più squisite. Non affette dall’egoismo e dalla insensibilità dell’uomo che vive al calduccio, hanno quello sguardo che ti chiede aiuto, anche uno piccolo, e in questa richiesta c’è molta umiltà. E’ meglio essere poveri ma avere il cuore vivo o è meglio essere ricchi ma ritrovarsi ad essere degli scheletri aridi con una noce secca nel petto? Non è facile essere poveri, è dolorosissimo questo è vero. Ma essere ricchi a volte significa aver perso l’anima e ritrovarsi a vivere come una pianta appassita senza germogli, prossima alla morte di ogni gioia interiore, e non c’è morte più brutta della seconda morte, quella dell’anima.

  5. anonimo ha detto:

    Ho seguito il servizio su tg3 neapolis…Mi sento pubblicamente di dire che è una iniziativa che io approvo..perchè la realtà in cui noi viviamo, non è fatta solo di rose e fiori…e credo sia utile prenderne consapevolezza.Continuate così!

  6. balza73 ha detto:

    Hey rollover! cos’è un messaggio in codice? una poesia? Io non ci ho capito un granché… Qualche bella frase c’è.
    Ci si vede lunedì
    Max

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...