Angoscia

Pubblicato: 13 dicembre 2006 da massitutor in salute

Stamattina sono andato per la prima volta al centro DROP IN. E un posto molto bello e accogliente, è visto che c’era Andrea ho approfittato per  farmi vedere i piedi  perchè da sempre soffro un casino da come sono messi. Infatti appena li ha visti si è quasi spaventato perchè facevano veramente impressione. L’ho ringraziato perchè subito si e adoperato affinche trovassi un pò di sollievo, invitandomi ad andarci tutti i giorni per cercare di farli ritornare al meglio. Ho veramente gradito tantissimo. Arriviamo al capitolo più brutto e angosciante. Vedendomi la gamba , Andrea quasi spaventandosi mi ha detto: visto che da li apoco andavo al furgone dell’Unità d’aiuto a bere di farmela vedere da loro. Reagendo alla mia paura, mi sono fatto consigliare da loro: Mi hanno detto di andare subito in ospedale e sentendo anche altra gente che ha avuto dei problemi simili ai miei,  mi dovrò ricoverare. Non nascondo che tutto ciò mi fa paura, perchè se fosse tardi…..non voglio neanche pensarci…CIAO

commenti
  1. anonimo ha detto:

    Ciao caro Freerigoz leggendo il tuo post, e l’ho trovato con dei concetti interessanti. Anch’io ho sentito parlare di questo famoso “drop in “, e mi dispiace, perchè essendo sincero non sono proprio contrario a quel post, ma non solo , se ci si fa caso l’entrata del blog, e situata sulla parte esteriore del cancello, e praticamente isolato dalle altre entrate, quali quella del multifunzionale, (che a mio piacere esiste ancora) questo mi da l’effetto di sembrare un mini ghetto, il che secondo me e tutt’altro un lugo di distensione , dove persine trovano servizi mirati e svolti solo per persone che hanno un particolare problema (droga). Poi può darsi che io sbaglio, e ognuno rimane della sua , il mio è solo un parere, che però corrisponde o non corrisponde a verità, Questa è la mia verità (oggettiva) Ciao!!!

  2. stefi71 ha detto:

    Quando viviamo la strada, diventa tutto così difficile, che spesso sottovalutiamo delle cose molto importanti, o magari rimandiamo e rimandiamo e rimandiamo sempre a domani…Per questo sono molto importanti quei servizi che ci aiutano e ci consigliano sulla cura del nostro corpo. I piedi in strada si riducono sempre in modo disastroso…io la mattina prima di ingranare, zoppicavo circa un’oretta, facendo una gran fatica per camminare..ma era essenziale camminare, non mi potevo certo fermare. Poi non parliamo delle scarpe. Se avevo la brillante idea di togliermele per un po’, il tanto da far respirare i miei piedi un attimo…dopo era un vero casino. Il piedi si gonfiavano e per rimetterle erano veramente dolori. Un giorno mi sono svegliata, sono andata in bagno, e quando ho tentato di tirarmi giù i jeans, ho sentito un dolore fortisimo sotto il ginocchio. La gamba era gonfissima, forse un semplice brufolino o un graffietto, avevano fatto infezione. Mi è salita la febbre, tremavo come una foglia, non riuscivo più a stare in piedi. La fortuna, se così si vuol chiamare, ha fatto sì che incontrassi un mio amico, che di forza mi ha portato al pronto soccorso, mi ha comprato gli antibiotici di cui avevo bisogno,e mi ha dato la possibilità di riposarmi per un paio di giorni. Non so se da sola avrei fatto tutto, sicuramente avrei aspettato che tutto andasse via da solo..ma la situazione si sarebbe sicuramente aggravata. Il mio consiglio. Vai subito a farti vedere, forse solo così l’angoscia può andar via!

  3. Soundd ha detto:

    Coraggio freerigozz, questa andrà bene e magari alla prox prenderai prima qualche provvedimento 😉 non ti abbattere che è solo peggio..

    Mary

  4. anonimo ha detto:

    carissimo. ti volevo raccontare questa piccola storia.sai da noi cera una persona di nome angelo lui aveva due gambe veramente inpressionanti.e tutti noi pensavamo ke prima oppoi non….. capisci. ma invece.va tutto bene .sicche tranquillo non ti succederaniente ciao

  5. anonimo ha detto:

    Anche io voglio raccontarti una storia c’era un’angelo che aveva tre gambe l’altra non si poteva vedere perchè era trasparente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...