EMARGINAZIONE, DIRITTI, CONVIVENZA…

Pubblicato: 6 luglio 2008 da massitutor in civiltà, libertà, politica
Il 28 giugno si è svolto in città  il GAY PRIDE.
Come sapete la parata è partita dai Giardini Margherita e ha proseguito lungo i viali per concludersi in Piazza VIII agosto. Durante la sfilata ti capitava di incontrare persone di ogni tipo, tutti li per un motivo, per manifestare per il riconoscimento dei diritti civili (i cosiddetti PACS) continuamente respinti da una classe politica (destra e sinistra) sempre più conservatrice, antiquata, vecchia, proibizionista e priva di innovazione. Che fine hanno fatto i DICO? Seppelliti e dimenticati sotto una pila di altre proposte di legge…ma adesso non c’è mica da pensare a quegli scherzi di natura dei froci…no, c’è da salvare il Premier bloccando i processi.
Qua secondo me oltre che a negare i diritti civili, si ledono anche quelli umani. 
L’omofobia non viene troppo perseguita e si fa finta di non vedere. Si finisce con il cadere nell’ emarginazione, nel silenzio per paura, nella negazione della libertà di scelta perché questo sistema considera i gay come degli orrori da eliminare, da condannare.
A Parco Nord, in concomitanza con il Gods of Metal, il connubio parrucche-tacchi, borchie-anfibi, voci a me giunte non parlavano molto di convivenza democratica.
Qualche metallaro a fine nottata ha protestato per atteggiamenti troppo volgari e peccaminosi, sotto gli occhi di tutti, tenuti dagli omosessuali.
Mha!!!ho pensato ad eccessi da parte di entrambi i gruppi.
Ma poi ho pensato: Ma il Gay Pride è il giorno di Sodoma e Gomorra, il giorno in cui ognuno può esplicitare le sue tendenze e voglie come vuole, l’unico giorno concesso in cui ci si può presentare nel proprio spontaneo essere se stessi senza il timore di essere perseguito. E chi se ne frega se alle 4 del mattino trovavi gente nuda che faceva il “trenino”, l’ importante e farsi sentire, farsi vedere per quello che si è senza il dito puntato contro, senza pregiudizio alcuno….
Chi è senza peccato scagli la prima pietra!!!! E i metallari non sono stinchi di santo.
Quando sono arrivata a Parco Nord il miscuglio di gente mi ha colpito tantissimo, mi dispiace che sia finita così, mi dispiace che anche questa volta non si sia riuscito a trovare l’accordo e la mediazione. Per poche ore non si è riusciti a stare in pace…entrambi i gruppi avevano diritto a stare li e ognuno aveva diritto di comportarsi come vuole, se proprio proprio gli atteggiamenti davano fastidio, si poteva sempre guardare dall’ altra parte e portare pazienza, in fondo era l’ oggettivazione di una realtà troppo spesso giudicata male, per l’unico giorno in cui non vengono additati, che per i restanti 364, molti vivono nell’ombra e nella vergogna di mostrarsi per quello che sono.
La discussione che voglio aprire è tanto quella di cosa ne pensate della negazione dei diritti, dell’ emarginazione sociale (che tocca da vicino molti di voi), tanto quella della convivenza democratica tra persone dai gusti diversi (in questo caso gay e metallari), che devono condividere per una notte uno spazio comune (allarghiamo il senso: estendiamolo all’ intero pianeta Terra, pensiamo alla tolleranza in termini globali). Credo che solo ricercando l’amore dentro di sé, quello puro, quello casto, quello che ti porta a dire di amare una persona senza pensare assolutamente all’implicazione sessuale, (uomo o donna che sia) si possa parlare di un’ umanità in grado di tollerare, rispettare e accettare l’ altro nel suo essere così com’è.
Aspetto i commenti.
Cecilia
commenti
  1. romanadeborgata ha detto:

    viva le famiglie arcobaleno!!!

  2. simpit ha detto:

    ricordo concerti metal ,punk, rock ,ma non si è mai parlato di difficile convivenza fra gay e metallari.Sarà forse che è un pò di anni che non vado a vedere qualche live o forse anche perchè le nuove generazioni sono cambiate?sono cambiati i tempi?Il metal è sempre stato ricco per me di sonorità e atmosfere elettrizzanti adrenaliniche, ma povero di contenuti.A parte qualche sporadica occasione non ho mai sentito fenomeni di intolleranza dai rokkettari metallari.

  3. simpit ha detto:

    P.S. Ceci ho l’impostazione del chitarrista metal ma ci tenevamo a precisare che il ns genere era l’hard rock anche se le foto del mio mediablog possono ingannare,lo stile e i contenuti sono un pò diversi, non vedi gesti di corna,diavoli e madonne e i testi che facevamo non erano favole di cristi e diavoli

  4. balza73 ha detto:

    Ma davvero oggi si può parlare ancora di intolleranza nei confronti degli omosessuali? Non voglio dire che non esistano casi di intolleranza, ma dire che il Gay pride sia “l’unico giorno concesso in cui ci si può presentare nel proprio spontaneo essere se stessi senza il timore di essere perseguito” mi sembra veramente eccessivo. E meno male che è così s’intende! Sì, ok ogni tanto capita che un ragazzo sia picchiato in famiglia perchè è omosessuale… in quel caso magari la cosa va anche sul giornale, ma gli altri 100 etero o chissàcosa che vengono aggrediti fra le mura domestiche? quello non fa più notizia.
    La cultura gay è penetrata in gran parte dell’estetica e dello stile moderno, il mondo dello spettacolo è farcito di contenuti gay.
    I pacs? i dico? fanno notizia solo se coinvolgono i diritti delle coppie gay. Viviamo in un paese dove la Chiesa detta le regole morali su tutto il territorio e non paga nemmeno le tasse sugli immobili (nei quali ospita magari le spoglie di un criminale), dunque?
    Ps.
    Comunque secondo me i metallari sono in fondo in fondo un po’ gay: ne sono una traccia il loro cameratismo di rutti e sudore e una diffusa misoginia.

    Pps
    Ok, non saranno argomentazioni di altissimo livello (daltronde l’argomento è quello che è) però mi sono divertito.

  5. anonimo ha detto:

    avete notato che al gomito c’è uno o una che fa l’articolo e uno o una che commenta cosa è conduzione familiare?.

  6. oraziolo ha detto:

    vorrei sapere chi e questo mostro di un gay che a scritto che i metallari sono dei gay se vuole qualche lezione di sesso ce la potrei fare io basta che mi porti la mamma o la sorella o anche volendo la sua fidanzata e poi vediamo se siamo bravi.

  7. simpit ha detto:

    Il comm #5 si riferisce al blog del gomito che si trova all’indirizzo http://gomito.splinder.com/
    per chi non lo avesse capito.
    P.S.:comm #5 potevi lasciare un commento anche tu così eri il terzo!

  8. simpit ha detto:

    quando si dice che non tutti i comm anonimi sono inutili.Grazie Max per nn aver cancellato questo comm anonimo

  9. anonimo ha detto:

    mi chiedo se non essendo gay…non essendo drogato…non essendo alcolista…non essendo religioso…non appartenendo a nessun partito politico…sono un essere in via di estinzione…sigh

  10. anonimo ha detto:

    neanche metallaro?… sfighé!

  11. anonimo ha detto:

    gay pride,,,per me è un enorme stronzata democratica…ti piace prenderlo al culo tienilo per te no?? che vogliono manifestare!!!! forse vogliono pure un applauso …che schifo di civilta basta con ste americanate

  12. anonimo ha detto:

    già commento 10 …non sono neanche per il metallo…ascolto jazz e amo le donne che sfiga…

  13. anonimo ha detto:

    la libertà e un dono di tutti,tutti quelli che vogliono la libertà io sono un tradizzionalista e amo ancora le mie cose intanto andate avanti voi

  14. Lassofromelpaso ha detto:

    Ma se è per questo, c’è il cantante dei Judas Priest che è gay. Fatto risaputo, fra l’altro. E non mi pare che la sua convivenza come esponente del mondo omosessuale con i metallari risulti così difficile. I metallari non sono stinchi di santo? Intendi dire che siamo drogati, fatti, e satanisti? Pfui. Ce ne sono tante di persone che non sono stinchi di santo. Siano essi metallari o non.

  15. simpit ha detto:

    Io non so ragazzi ma che problemi ci sono? Ma allora a me cosa dovrebbero fare, sono metallaro,rokkettaro,punkettaro,funkettaro, ascolato musica classica sono bisex,mezzo satanista e mezzo cristiano, fun islamista,comunista estremista,malato di malattie socialmente vergognose e ex-barbone per giunta bisfrattato anche da loro perchè reinserito.Fateme sapè che mi spetta.

  16. anonimo ha detto:

    Il paradiso!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...