Il tuo gesto

Pubblicato: 9 marzo 2009 da massitutor in amicizia, morte
diegosommelié2Doveva essere il mio giorno per la pubblicazione della poesia, ma poi è stato tutto rinviato a venerdì, pazienza il giorno è stato duro, ma io e Laika abbiamo mangiato, ci siamo riposati qualche ora in via del Porto per ricaricarci dalle energie spese.
Alle 16:30 come tutti i giorni mi avvio per il mio ritorno, piovigina e raggiungo via del Gomito e la prima cosa che noto è una luce accesa, effettivamente c’è qualcuno, vedo la macchina rossa è Barbara che è arrivata in largo anticipo: è presto è non si può ancora entrare piove e visto che io e Laika eravamo già bagnati abbastanza ho deciso di andare sotto la pelinsilina dell’autobus, prima di sedermi vado vicino al cantiere e vedo una persona faccio il mio bisogno un po’ più in la poi guardo quella persona, in un primo momento sembrava che dormisse provo a chiamarlo, non risponde è un corpo privo di vita, mi sfugge l’occhio e vedo il guinzaglio, sembrava Frank dai pantaloni, ma non ero sicuro, non ho credito nel telefonino, suono in struttura e avviso che c’è una persona che sembra priva di vita, il tempo che l’operatrice Barbara indossi qualcosa di tutta fretta, e mi raggiunga l’accompagno sul posto e riconosce anche lei dai pantaloni FRANK e uno dei nostri, chiama i soccorsi i vigili del fuoco l’ambulanza i carabinieri ma non c’è nulla da fare non resta solo che costatarne il decesso, viene a mancarci una persona di peso per le sue storie per BRENDA e per essere stato amico di tutti noi del rifugio notturno di via del porto.
Nella struttura Gianni il più colpito e alcuni amici, i più sorpresi di un addio dato, non mi vedrete più, qualcuno addiritura non pensava che volesse dire questo.
Ancora più triste diventa la storia, che presto sarebbe stata raggiunta una soluzione per lui dopo tutte le sue fatiche e percorsi: i percorsi sociali che si percorrono per il reinserimento della persona, andando verso un appartamento insieme ad altri come reinizio della vita stessa della persona con un lavoro. Non c’è l’ha fatta, non c’è la voluta fare, be’ Frank non fa niente, ti vogliamo bene lo stesso, tutti qua al rifugio notturno, il tuo gesto è stato capito.
CARLO MONTRESORI
commenti
  1. massitutor ha detto:

    Chi se la ricorda questa foto? E’ stato un bel momento, un giorno di risate e sorrisi: Frank aveva vinto un indovinello, un gioco proprio qui sul blog e il premio era un pasto completo del Centro diurno, servito di tutto punto, al tavolo da un cameriere d’elite: il nostro Diegodag.
    Si rideva quel giorno, rideva Frank, se l’è goduto quel momento. Me lo ricordo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...