Torna a casa iena

Pubblicato: 4 giugno 2009 da massitutor in comunità, droga, laboratorio, salute, tele asfalto, vagabond geoghaphic

commenti
  1. massitutor ha detto:

    Una lucidità STUPEFACENTE…

  2. vagabond74 ha detto:

    Bravo Andrea hai preso la comunità col piglio giusto, cioè quello costruttivo, e sconfessi la falsa leggenda che la comunità non serve a nulla. Bravo anche a Beo che mette la stessa intensità di quando rompe i coglioni anke per il montaggio dei video, e i coglioni li rompe. Ciao massi tra poco sono pronto anke io per una intervista. Ciao beo continua cosi, e vaffa

  3. massitutor ha detto:

    Quando qualcuno RITORNA qui al centro diurno, molto spesso, non è un buon segno: si trema sempre un po’… Qui arriva la risacca del naufragio. Qui è la spiaggia dove molti tentativi di risalita falliscono.
    E’ la fine della salita. O l’inizio della discesa.
    Per cui quando qualcuno si affaccia alla porta del Centro Diurno stiamo lì in attesa, attenti a fare la domanda giusta. Per fortuna in questo caso si è trattato di un passaggio, una tappa di un percorso iniziato bene e che sta proseguendo. Tanta fortuna al nostro Andrea e alla prossima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...