Bologna come Venezia

Pubblicato: 19 febbraio 2007 da massitutor in vagabond geoghaphic

vagabondBologna ha passato un periodo in cui era come Venezia cioè piena di canali navigabili che alcuni la collegavano fino al mare, vi sto parlando di un periodo che va dal medioevo fino ai primi dell’ottocento. Ultimamente alcuni sono stati riportati alla luce, c’è addirittura un’apertura in piazza Minghetti che scende di svariati metri nel sottosuolo, addirittura la sotto c’è un ponte di origine romanica. Sbucando poi in piazza San Martino ed è visitabile qualche volta al mese tempo permettendo. Io l’ho visitato e l’ho trovato molto suggestivo e pensare che Bologna ne è piena. In altri punti del centro città sono visibili altri tratti. C’erano anche svariati mulini che servivano a macinare il grano, onestamente non so se ce ne sono ancora ma credo di No.

Per saperne di più clicca qui.bologna_veneziaBologna Canale delle Maline Foto Paolo Rigi – Meridiana immagini

commenti
  1. anonimo ha detto:

    è un verro peccato che non sei andato a squola vai adfesso

  2. anonimo ha detto:

    tutte qu4este caxzzate le hai inventate per arrivare in centro?

  3. simpit ha detto:

    Canale delle Maline!?!?!? Io sapevo che si chiamava delle Moline!!

  4. Clai ha detto:

    Complimenti per la rubrica Mirco!
    Tempo fa mi ero interessata dei canali sotterranei in città e pensavo di andarli a visitare. Sarebbe bella una gita primaverile con il gruppo del blog. Chi viene?

  5. mirkomilla ha detto:

    Io e gli altri del gruppo asfalto siamo molto interessati alla gita sotto Bologna,ci metteremo poi d’accordo ciao Mirko

  6. anonimo ha detto:

    vengo anche io in gita per canali…
    comunque, se sei a caccia di altre curiosità vai in via indipendenza, angolo rizzoli opposto al mc donald, quarda in su sotto al portico… che c’è scritto ?!
    buona caccia!!
    utente anonima
    che poi così sconosciuta non è…

  7. mirkomilla ha detto:

    Sono al corrente di ciò che c’è scritto, ti riferisci agli affreschi dove c’è scritto (cannabis indaca), ma non è quella canapa che intendi tu, si ricollega a quando a Bologna funzionavano i mulini ad acqua che macinavano appunto anche la canapa. Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...