Vivere da persone civili

Pubblicato: 23 marzo 2007 da massitutor in civiltà

Ciao carissimi lettori di Asfalto, oggi voglio scrivere qualcosa che per quello che mi riguarda quando succedono certe cose mi toccano, e mi danno molto fastidio. Come tutti i pomeriggi ero al centro diurno, dove per chi non conosce il posto puoi pranzare, fare una partita a carte, o vedere la televisione. Insomma un posto dove stare tranquilli 3, 4 ore. Ci sto volentieri, anche perche le persone che lo frequentano sono in gran parte persone che come me vivono la strada, insomma molti sono dei S.F.D, persone che come tutti fanno molta fatica ogni giorno a trovare soldi per le sigarette, insomma per il minimo indispensabile. Partendo da tutto questo disagio credo che il minimo che si deve avere è il rispetto fra di noi, perche già avendo il rispetto per chi come te sta in queste condizioni ci sono le premesse che ci si aiuti sempre tra di noi. Desso arrivo al punto che tanto mi da fastidio: sentendo una persona che per di più oltre a vivere il disagio per come tirare a campare, è anche abbastanza in là con l’età, mentre sta giocando a carte, quindi sta vivendo un momento felice che dopo poco lo vedi con quasi le lacrime agli occhi perchè qualcuno gli ha rubato un misero pacco di sigarette dal giubbotto, ma per quelli come noi sa che importanza abbia avere almeno le sigarette, ma che purtroppo anche se ha il sospetto non ne ha la certezza, ed infine girandosi su se stesso è guardando le persone negli occhi che anche senza parlare si capiva benissimo lo sdegno e lo schifo nell’apprendere che anche tra poveri succedono tali fatti, si è alzato insieme all’amico con cui stava giocando e se ne andato è specificando molto bene che ci avrebbe pensato due volte prima di tornare. Bè io trovo che chiunque sia stato a fare il furto del secolo, e magari se ne vanta pure ad avere più fegato, e che se proprio per vivere vuole solo rubare di rischiare un po di più, rubando le sigarette magari a persone che non fanno tanta fatica a procurarsele,e così facendo avrebbe più motivo di essere appagato del suo gesto. A volte mi pongo delle domande, come ad esempio quando con molta facilità parliamo di amicizia, o che di sicuro certi comportamenti che non hanno niente a che vedere col rispetto agli altri, poi vedi che succedono adirittura fra noi "poveri", mi viene da chiedermi ma dove e andata a finire la coerenza, e la voglia di diventare veramente uomini con dei valori? CIAO

commenti
  1. simpit ha detto:

    Hai parlato di amicizia coerenza valori,ancora oggi non ho un’idea precisa su questi argomenti, ma per la mia esperienza erano lussi che in ”guerra” pochi riuscivano a permettersi.Fa sempre piacere che qualcuno ogni tanto li ricordi con nostalgia.

  2. anderlet ha detto:

    Davide losai molto bene che persone non guardano a chi derubare pero a che cosa rubare.

  3. anonimo ha detto:

    Forse manca la voglia di scambiarsi gentilezze solo per il piacere di farlo, senza obblighi di giustificare almeno questa è l’unica mia sicura pretesa nello status di SFD. Questo post segue quello di freerigoz(?), persona che conosco e stimo quindi se lui dice una cosa io la condivido sicuramente. Anche io amo trascorrere un pò del mio tempo al centro diurno poichè a volte fuori è veramente troppo freddo e mi sconvolgo che qualcuno alla data del 23 marzo usi ancora la parola guerra. Bè io a questa parola contrappongo Amicizia… Vuoi rubarmi le sigarette gia una volta ho reagito con violenza e me ne sono pentita per cui oggi ti dico “ricordati che hai messo le mani nelle tasche di una giacca che non è neanche mia ma che sta momentaneamente accompagnando i miei momenti, anche se credo già di essermela meritata”. L’uomo purtroppo è ladro, lo è dentro nelle viscere, hanno rubato le vesti a Gesù e se anche lui può aver fatto un errore è quello di non essersele spontaneamente tolte e regalate, ma ci ha comunque pensato il budda a donare più di quanto gli fosse richiesto, poi ora chiudo perchè sto’ a parlare di Amicizia e non di religione. Bella è la vita, un bacio.
    Scrito da miscaronte.
    Ciao

  4. rollover969 ha detto:

    a me personalmente farebbe veramente piacere se in mezzo a noi esce fuori un altro eroe come lo èra Robin Hood. Credo che in via del porto a parte da mangiare per il resto…..poverino

  5. ghiaccioblu ha detto:

    rubare per bisogno è diverso da rubare per cupidigia, no? è brutto lo stesso, ma più comprensibile… la cosa più bella sarebbe esser capaci di dividerle, le cose, quello che si ha dividerlo con gli altri… ma sono solo parole, temo.

    ciao a tutti.
    s

  6. anonimo ha detto:

    si rubare per bisogno e diverso ma vai a rubare del mangiare, questo e bisogno, non rubare sigarette a un povero vecchietto

  7. balza73 ha detto:

    Ok le persone che frequentano il centro diurno non sono la crema della società, anche se pensando a quello che sentiamo accadere nello star system…tra ricatti, sfruttamento, papponi e zoccole da 10.000euro si fa fatica a distinguere la crema dalla merda.
    Tuttavia siamo nel bordo…
    E probabilmente anche i peggiori delinquenti del centro sono stati persino emarginati dal mondo del crimine. Ultimi fra gli ultimi, ultimi persino fra i devianti.
    Tuttavia io voglio dire che qualche tempo fa mi sono stati rubati 20 euro, che la settimana scorsa mi sono stati restituiti, con una forte stretta di mano. Mi sono emozionato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...