Mantova nella memoria

Pubblicato: 22 ottobre 2008 da massitutor in la vita è un cantiere, pensieri in libertà
Anche se sono di Desenzano del garda a 16 anni niente mi impediva di andare a scrivere alcune poesie a Mantova sedendomi vicino alla statua del Virgilio.
piazza SordelloTRA STORIA E STORIA MANTOVA NELLA MEMORIA

mondo mio, mondo tuo
mondo degli altri
che corrono forte
e sfidano la morte
ma corrono sempre
perchè sono nati
per correre e vincere.
Ti ricordi pee esempio
Nuvolari di quando correva
vinceva, vinceva
e la piccola Mantova
andava in festa

a piazza Sordello
mi sono innamorato
e sino al parco
del VIRGILLIO
con lei sono andato
per condividere amore.
Superato l’argine
all’ombra del bel castello
di San GIORGIO

il riflesso del sole sui laghi
che ristoro al mio piccolo cuore
con te o mio amore
dividerò questa città
col sapor al tempo
riso e salsiccia Mantova

regno di ducato e folcore
festa e Nuvolari che corre
sempre se il Gonzaga permette
al solo lago superiore
di non straripare
dal mincio ricaverò
il mezzo e l’inferiore
quasi come mia tesi d’amore

mondo mio, mondo tuo
mondo degli altri
che corrono forte
e sfidano la morte
ma corrono sempre
son nati per correre
per vincere, come Nuvolari

nella più assoluta fantasia
il Virgillio mi disse
"mo vè, perchè due elle?"
e io gli risposi:
"che te vegna en…."
Mantova nella memoria

commenti
  1. simpit ha detto:

    ciao carlone poi musicheremo anche questa intanto ti mando una facciaccia virtuale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...