Scendi dalle stelle

Pubblicato: 27 dicembre 2008 da massitutor in civiltà, morte
Come diceva quella canzone di Natale… e vieni in una grotta, al freddo e al gelo.

Dal sito di "informazione sicula", SiciliaInformazioni:

Senza tetto muore per il freddo a Siracusa, viveva in una grotta

"Tragedia di Natale a Siracusa. A pochi metri da alberghi e palazzi, una donna di 53 anni senza fissa dimora è morta. Probabilmente per il freddo. Il corpo è stato rinvenuto in una grotta che si trova nella balza di Acradina, un costone roccioso nel quale si aprono diversi anfratti naturali nel cuore di Siracusa non distante da palazzi e alberghi.
La donna è una polacca. E’ la stessa zona nella quale, lo scorso mese di febbraio un altro polacco era morto, stroncato dal freddo. La donna sarebbe deceduta la notte scorsa, ma il corpo è stato trovato oggi. Quando sul posto sono giunte le pattuglie dei carabinieri, per la vittima non c’era ormai più nulla da fare.
Sulla vicenda il sostituto procuratore della Repubblica del tribunale di Siracusa Filippo Focardi ha avviato un’inchiesta ed affidato al dottor Francesco Coco il compito di eseguire – probabilmente già nella giornata di domani – l’autopsia.
La balza di AcradinaOggi su disposizione del sindaco Roberto Visentin la polizia municipale ha effettuato lo sgombero delle grotte nelle quali alcuni nuclei familiari di senza casa si erano ormai stabilmente impiantati. Complessivamente sono state sgomberate tredici persone: una di queste, un polacco, è stato ricoverato all’ospedale "Umberto I" di Siracusa per via delle sue  precarie condizioni di salute.
Altri quattro polacchi, che stavano nella stessa grotta assieme alla donna morta ed al loro connazionale condotto in ospedale, sono stati invece trasferiti nel centro-roulotte di contrada "Rinaura", dove sono attualmente ospitati altri senzatetto.
Nello stesso centro sono stati condotti otto romeni che si erano da qualche tempo sistemati in un’altra grotta della zona. La balza di Acradina è un luogo molto noto a Siracusa: lì, a novembre del 1994, si svolse l’incontro tra Papa Giovani Paolo II e i fedeli, in occasione della visita che il Pontefice fece per la dedicazione del santuario della Madonna delle Lacrime. (gv)"

…Ah! Quanto ti costò l’avermi amato.

commenti
  1. simpit ha detto:

    che brutta storia arrivare in Italia dalla Romania e dalla Polonia e andare a morire di freddo in una grotta in Sicilia.

  2. soylu ha detto:

    già…a che quota siamo arrivati Max?

  3. massitutor ha detto:

    A questo siamo arrivati… e non è ancora la fine.
    Altro che piano freddo bello tondo e ragionevole… fatto di colloqui, invii e contro invii e rinnovi.
    Signore e signori ecco a voi… il sommerso.

  4. contropensiero ha detto:

    il tempo sistemerà le cose. fra qualche anno saremo noi che cercheremo fortuna da quelle parti.

  5. anonimo ha detto:

    per quello che costa allo stato qui in italia…queste persone dell est fors dargli qualcosa e mandarli a casa a loro ..almeno li una casa e che case …le hanno!! qui fra un po non ci sara posto neanche per noi …

  6. contropensiero ha detto:

    Politici

    Le parole non appartengono alle vostre bocche
    vi credete i proprietari
    quello che dite oggi è gia stato detto.
    L’orgoglio è solo il vostro
    quello che vi fa brandire la vostra fragilità
    come se fosse un arma
    che nasconde se stessa
    che nega la sua esistenza.
    siete niente senza le vostre parole
    che non sono vostre.

  7. anonimo ha detto:

    dicono chè non ci sono posti per dormire e case da dare ma il comune si rende conte di quello chè dice.dove abito io ci sono tre appartamenti liberi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...