Ciaky

Pubblicato: 2 febbraio 2009 da massitutor in asfalto fuoriporta, carcere, civiltà, droga, pensieri in libertà

hand

Ciaky è TORNATA per voi che siete stati solidali. Devo chiamarmi calamita attira sfiga.
Purtroppo va sempre peggio. Ora si avvicina la data del processo del camion che mi ha investito e DEVO vincere la causa, chissà che non mi passi paura, paranoia, crisi di ansia e di panico oltre a quelle isteriche e così la Depressione e soprattutto RABBIA. Vorrei farla finita lasciare tutto a chi merita e togliermi di mezzo. Non ce la faccio più.
Questa è buffa: a Natale cerco in tutti i modi di farmi arrestare ma non ci sono riuscita passavo sempre dalla parte della ragione.
Stavo per strada avevo freddo perciò volevo andare in galera al caldo. Ho devastato anche un bar, ma niente. Dopo pochi giorni mi danno l’invio per entrare in dormitorio. Era presto, mi siedo alla fermata di fronte alla stazione, prendo 3 tavor e bevo del vino rosso per scaldarmi. Poco prima dell’orario un riccone di merda (perché così va definito) dice di non passare con la macchina, allora gli chiedo se serve tirar giù la colonna per farlo passare e gli ho dato del coglione e che la patente l’aveva trovata per sua fortuna nell’uovo di pasqua. Mi prende a calci e mi rompe la bottiglia tagliandomi un dito.
Intervengono i carabinieri ma in loro presenza io ho staccato il tergicristallo della macchina e l’ho diviso in 2 pezzi: uno per la sua testa uno per il suo “culo”. Lui ha i soldi io ho ragione, il parcheggiatore testimonia il falso ma quello è un cliente dell’albergo, i carabinieri me lo spiegano: contro i soldi tu non vinci anche se hai ragione.
Mi arrestano. Mi portano all’ospedale perché nel frattempo mi è venuta una crisi di nervi.
Vado a fare la pipì con le manette, arriva la dottoressa e mi trascinano fuori dal bagno mentre ancora facevo pipì fino all’ambulatorio dove ho finito di farla “Che schifo” è stata un’espressione della dottoressa, io dico : lo dica a loro!”.
Mi fa tre punture che calmano un elefante ma non crollo.
Arriva il maresciallo, non sapevo che lo fosse, mi dà un pugno in testa per vedere se è più efficace.
Automatico che mi viene da dargli uno schiaffo, non normale, dei miei tanto che io avevo un bernoccolo lui una contusione al viso.
Mi processano per direttissima dopo avermi fatto dormire in uno scantinato con le manette su un letto di ferro ghiacciato e umido.
Chiedo all’avvocato che mi viene assegnato di NON difendermi. Il PM chiede 5 mesi e 20 giorni.
Ha voluto fare la sua difesa ho preso 6 mesi perché ho dato uno schiaffo al maresciallo anche se io le vedo come legittima difesa. Lui un pugno, io uno schiaffo.
Mi hanno rubato di tutto, perfino il ciondolo d’oro, il caricabatterie, la terapia, i cappio per capelli, i trucchi ecc. ecc.
Ora mi sto arrangiando vendendo disegni e facendo elemosina. Quando capita faccio ancora qualche marchetta ma sempre per mangiare.
Mi sono lasciata, anzi mi ha lasciato il mio fidanzato mentre stavo costruendo tutto per la nostra famiglia.
Solo chi ha vissuto un grande Amore e da un giorno all’altro è sfuggito via può capire anche perché non mi ha dato spiegazioni. Soffro troppo per continuare troppo per lottare. Sono uscita dalla clinica per una flebite a una gamba + trombosi. Sola, sempre e comunque sola. A nessuno importa più nulla di me se non a voi amici di “PC”. Ho un vuoto dentro incolmabile, AMO ancora quello stronzo che mi fa piangere perché corre da me solo quando dico che ho i soldi altrimenti zero.
Sono stanca. Vi voglio bene.
Marina S. 
commenti
  1. adjsoft ha detto:

    ci avete fatto caso???
    ciaky è intervenuto esattamente 368 giorni fà sul blog di via del gomito ‘il rifugio notturno della solidarietà’ http://www.gomito.splinder.com
    poco più di un anno (più 2gg)

  2. analkoliker ha detto:

    Lascia senza fiato…

  3. massitutor ha detto:

    Una secchiata di acqua ghiacciata veramente. Appena mi riprendo cercherò di condividere qualche parole sui contenuti di questa testimonianza. Per adesso coraggio (quello ce l’hai…) e bentornata.

  4. silvanam ha detto:

    Cara Marina cerca di non demoralizzarti per quello che vivi. Vorrei poterti dare dei consigli ma purtroppo non sono in grado, anch’io vivo una vita piena di problemi e mi sembra che aumentino ogni giorno di più. Ti faccio dei grossi “in bocca al lupo” e spero tanto tu riesca ad avere un futuro migliore. Ciao, Silvana.

  5. anonimo ha detto:

    mi hai commosso la radiolina che hai visto e tua ,una vinta tra tante perse
    può essere di buon auspicio verso un ritorno alla miglioria delle cose,poi per il resto lo sai la vita è tutto un prenderci bisogna farsi coraggio e tu di coraggio ne hai tanto visto quello che hai combinato,sei come la dinamite di Peppone,e troverai un Don camillo che ti darà una mano. ciao

  6. analkoliker ha detto:

    Qui cè spazio solo per la desolazione e la morte, e lei sembra farsi carico della morte e della desolazione di tutti noi.Merda!!!!
    Non ce la faccio, non riesco a rileggere, eppure dovrei farlo.

  7. analkoliker ha detto:

    Merda merda merda,tutto questo mi spaventa a morte.

  8. analkoliker ha detto:

    Copie e incollo questa storia e la pubblico su Analkoliker e Stazione di Milano, scusate forse non sarà corretto ma credo che questa cosa vada raccontata.

  9. analkoliker ha detto:

    http://analk[..] Ciaky Ciaky è TORNATA per voi che siete stati solidali. Devo chiamarmi calamita attira sfiga. Purtroppo va sempre peggio. Ora si avvicina la data del processo del camion che mi ha investito e DEVO vincere la causa, chissà che non mi pass [..]

  10. analkoliker ha detto:

    Ciaky[..] Dagli amici del dormitorio pubblico del Gomito di Bologna prendiamo in prestito questa storia, che come leggerete si racconta drammaticamente da sola. Ciaky è TORNATA per voi che siete stati solidali. Devo chiamarmi calamita attira sfiga. Pur [..]

  11. simpit ha detto:

    Ciao Ste, non so se la Marina si è collegata, lo scoprirò questa sera o domani,ma ti anticipo che son sicuro che è felicissima che l’hai postata anche su stazione di Milano,ha sempre detto che ha desiderio di scrivere e farsi leggere i suoi racconti da più persone.Avrebbe voluto un’immagine più dura e cruda, tipo un linciaggio delle forze del disordine, ma non ho avuto tempo per modificarla.Anche perchè preferivo che la scegliesse lei.

  12. anonimo ha detto:

    caro simpit lo sai che io mi intendo di scrittori e se Marina fosse più convinta dei suoi mezzi potrebbe scrivere un libro a puntate,deve solo trovare un po di lucidità e affetto e visto che anche tu sei uno scopritore di talenti come hai fatto con le mie poesie o i disegni di Elio ti consiglio di provarci. ciao Carlo

  13. soylu ha detto:

    grazie per averla postata anche da noi!!!!!

  14. anonimo ha detto:

    Cara Marina la tua storia è veramente dolorosa,ma prima di tutto ti dico se questo Giuliano chè ami cosi tanto ti fa solo del male e non del bene. cerca di starle lontano so chè per te è una sofferenza ma col passare dei giorni ti accorgerai chè hai un problema in meno,e ti sentirai leggermente meglio.poi credo chè tu non sia innamorata ma cerchi solo una spalla su cui piangere e sentirti protetta,ma lui tutte queste cose non puo’e non vuole dartele,dovresti cercare di avere piu’ stima in te stessa ed andare avanti col il tuo gran coraggio.
    Spero chè piano piano risolverai i tuoi problemi ma ora devi pensare solo ad esclusivamente a te!!!!!,lui lascialo nel suo brodo,lo chiami uomo uno cosi? IO NO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...