Archivio per aprile, 2009

21 morti in Polonia
Pubblichiamo da Il Manifesto:

TAGLIO BASSO di Mauro Caterina – VARSAVIA
KAMIEN POMORSKI – vittime della miseria in una struttura priva delle più elementari norme di sicurezza.

cliccaMorire nella miseria, morire perché si è poveri. Le vittime dell’incendio divampato durante la notte del lunedì di pasquetta in un ostello per senza tetto a Kamien Pomorski, nel Nord Ovest della Polonia, sono prima di tutto vittime della povertà. Sono 21 al momento i corpi trovati carbonizzati dai vigili del fuco, 20 i feriti tra cui un bambino di appena 8 mesi.
Ma il bilancio delle vittime è ancora provvisorio. Nell’ostello di tre piani erano registrate almeno 77 persone, in attesa di ricevere un alloggio dalle autorità locali. Lo ha reso noto Marcin Rodak, del centro nazionale emergenze. Non tutti coloro che erano registrati sono stati individuati. Quel che si teme è che il bilancio dei morti possa crescere, come ha sottolineato il portavoce dei vigili del fuoco Pawel Fratczak, spiegando che sarà difficile identificare molte delle vittime perché i corpi sono stati completamente bruciati. L’incendio è divampato all’una di notte. I testimoni raccontano che l’edificio ha preso fuoco come una torcia: «Le fiamme avevano una velocità incredibile-ha detto alla tv locale TVN24 Daniel Kopalinski, uno dei soccorritori-i vigili sono stati costretti ad afferrare i bambini che i genitori lanciavano dalle finestre».
milano_freddo_2009«C’erano delle scale, ma arrivavano solo al primo piano», ha raccontato un’altro testimone, Dariusz Janyszko, fratello di una delle vittime. In Polonia li chiamano «hotele socjalne», ostelli sociali. Sono case fatiscenti gestite dalle amministrazioni locali e vengono usate come strutture provvisorie per ospitare famiglie povere che non possono permettersi il lusso di una casa. Gli ostelli sociali sorgono un po’ ovunque sul territorio nazionale e mancano delle più elementari misure di sicurezza. All’ostello di Kamien Pomorski, la cittadina di 9.000 abitanti dove si è consumata la tragedia, mancavano le scale antincendio. Sono ancora ignote le cause che hanno scatenato le fiamme all’interno della struttura. Forse un fornello a gas che le persone ospitate negli ostelli usano per cucinare nelle camere, visto la mancanza di cucine in questo tipo di strutture. Il capo dello Stato, Lech Kaczynski, ha proclamato tre giorni di lutto nazionale.
Il primo ministro Donald Tusk si è recato nella cittadina ieri mattina assicurando che «l’aiuto sarà completo e garantirà ai sopravvissuti gli alloggi di cui avevano bisogno». Ora bisognerà mettere mano alle altre strutture e fare in modo che non si ripeta una simile tragedia. Anche a queste latitudini ci deve scappare il morto affinché si affrontino certi problemi. Essere poveri e non avere una casa per la propria famiglia è un dramma, morire perché non ci sono case sicure dove ospitare i poveri è una vergogna.

PasquAscrocco

Pubblicato: 11 aprile 2009 da massitutor in week end a scrocco

week_scrocco2mostra di fotografia di Bernad e Hilla Becher
dove: piazza Maggiore, n.6 Bologna.
orario: lunedì chiuso. da martedì a venerdì aperto dalle 9:00 alle 18:00. sabato e domenica aperto dalle 10:00 alle 18:30.
date: da
venerdì 23 gennaio a domenica 19 aprile 2009.
ingresso gratuito

mostra fumetto di Sergio Toppi oltre 200 opere tra fumetti e illustrazioni in occasione di bilbolbul.
dove: via dell’Archiginnasio, n.2 Bologna.
orario: lunedì chiuso. da martedì a giovedì dalle 10:00 alle 15:00. da venerdì a domenica dalle 10:00 alle 18:30.
date: da venerdì 6 marzo a domenica 12 aprile 2009.
ingresso gratuito

mostra fumetti di Francesco Tullio Altan è uno dei fumettisti italiani che a saputo farsi riconoscere per il suo stile assolutamente personale.
fra le sue opere ricordiamo Trino (su Linus 1974) la Pimpa nel (Corriere dei Piccoli 1975) ecc.
dove: palazzo Sanguinetti Strada Maggiore, n.34 Bologna.
orario: lunedì chiuso. da martedì a venerdì dalle 9:30 alle 16:00 sabato e domenica dalle 10:00 alle 18:30.
date: da venerdì 6 marzo a domenica 19 aprile 2009 spazio mostre temporanee museo della musica Bologna.
ingresso gratuito

mosre di fotografia curiose, stravaganti, divertenti, sono le mucche colorate che dal 1998 girano il mondo nell’ambito della manifestazione internazionale cow parade.
dove: la Feltrinelli librerie piazza Ravegnana, n.1 Bologna.
orario: aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00 domenica aperto dalle 10:00 alle 13:30 pomeriggio dalle 15:30 alle 20:00.
date: da lunedì 6 aprile a domenica 3 maggio 2009.
ingresso gratuito

Proposte da Francesco Beo88

Pubblicato: 10 aprile 2009 da massitutor in Uncategorized

In relazione al fenomeno dei "sequestri" temporanei dei manager di multinazionali che licenziano

un mio regalo al sindacato europeo

no-one-will push out-no-one
no-one-will push out-no-one
no-one-will push out-no-one

sulle note di all alone the watchtower


Così si fa in Germania

Pubblicato: 10 aprile 2009 da massitutor in arte, hiv

In questi giorni ho cercato di guardarmi attorno cosa succede nella Germania per quanto riguarda l’AIDS e con mio stupore vedo un clima molto piu’ rilassato, e tante iniziative per chi come me ha una patologia dell’HIV.

La prima notizia che voglio darvi è quella dell’informarvi che ci sono moltissime associazioni riguardanti AIDS.

Stamattina vi parlero’ di un centro: ovvero un’associazione bavarese per l’ AIDS che si occupa per la promozione della salute  dal 1986.
Associazione senza scopo di lucro  ha aumentato la solidarietà e la comprensione per interessarsi nella nostra società riguardo la patologia dell’AIDS
Mansioni focali:

    * Discussioni con un  psicologo per persone affette da HIV

    * Assistenza di Sociale

    * Consultazione e sostegno per detenuti con AIDS

    * offerte Arte-terapeutiche per interessati

    * Informazioni circa AIDS

    * Progetti di prevenzione della gioventù (nelle scuole)

    * Attività di formazione avanzata

    * ulteriori offerte della promozione di salute.

Voglio parlarvi dell’atelier, una cosa che mi sta a cuore data la mia passione per l’arte e che penso sia una iniziativa lodevole che permette di dare l’opportunità con la realizzazione di opere e avere il contatto con la vita dello studio.

In un atmosfera distesa offre a chi  possiede  creatività l’opportunita’ di utilizzare l’atelier a chiunque, (a gente sieropositiva) mettendo a disposizione questo studio, i materiali, lo scambio tra persone che si interessano di arte, visitando musei e gallerie, insomma mi guardo intorno e rimango senza parole..pensando all’Italia a quante cose si potrebbero fare e che invece per paura si sta con la testa nascosta come gli struzzi.

Il cuore va oltre la legge

Pubblicato: 8 aprile 2009 da massitutor in amicizia, famiglia

antisocialeIl cuore che va oltre la legge. A mia sorella, quando a SANTA BRIGIDA BG, stavo passando le vacanze al Patronato San Vincenzo, arrivò la notizia della nascita di mia sorella, una sorella che oggi… a 43 anni non ho ancora visto, già è stata cercata sulla trasmissione Chi l’ha visto, ma non fu trovata, anche perchè lei penso che non si ritenga più nostra dato che è nata dall’unione di mia madre e suo padre che poi si sposò con un altra donna ma morì, mia mamma aveva dei probllemi psichiatrici e visto che non poteva prendersi cura di lei tentò in un primo momento di far firmare l’affidamento ad Angelo, suo secondo marito, ma il suo tentativo fu inutile e mia sorella Rosanna fu affidata alle suore di Imola e da li non so più niente. Comunque un bacio dai tuoi fratelli, Flavio che era sulla fotografia con tuo padre Salvatore, oggi purtroppo non c’è più.
Ciao da me, Salvatore e Bruno.

ROSANNA

Eri piccola
e ti parlavano dei lupi
avevi paura e non dormivi,
ma i lupi ti salutavano
ti ululavano storie e giochi.

E tu con le scarpe della mamma
camminavi
camminavi e sorridevi
parlavi con il sole
parlavi con la luna
parlavi con le stelle

e sognavi Principi
arrivare in un castello
dove vedevi tutto più bello
bimba eri felice
e mangiavi quel torrone
con grande gusto.
giocavi col gatto
come se fosse stato il tuo migliore amico
sempre a fianco
mentre gustavi un buon gelato.

Tutte le tue bambole
erano in fila
sorella mia

e ora dove sei?
forse sui sentieri dell’amore
non ti si vede più
sorella mia

eppure sai che so di averti
Rosanna sorella mia
dove sei, dove sei
la mia voce e senza eco
ma tu mi raggiungerai spero
esci da quel brutto mistero
che ti assale la verità
è in quella valle
dove vedi quella luce argentata,
e l’acqua che scorre siamo noi
siamo noi.

Senzatetto

Pubblicato: 7 aprile 2009 da massitutor in assistenze e bisogni
…Cos’altro si può dire?
aggiornamenti da RepubblicaClicca sulla foto per le NEWS.

Elio Colucci il MISTER

Pubblicato: 5 aprile 2009 da massitutor in amicizia, politica, stampa

Dal giornale “Il Bologna “ questo ritaglio di un’articolo tutto dedicato ad Elio Colucci, in basso a destra si può leggere “ospite in via del Gomito”.Qualcuno di noi già sapeva di questa attività come “Mister” di una squadra di calcetto di giovani, ma addirittura a furor di giovani candidato nella lista di Bologna Città Libera nel Quartiere S. Donato nessuno se lo aspettava. Qui e Qui ci sono alcuni suoi post, tanto per ricordare di chi stiamo parlando. Vài Elio noi ti votiamo!!! (P.) 

Il bologna,titoloil bologna1il bologna2